L'evento

​Medimex: Taranto al centro della musica​. Il programma giorno per giorno

​Quattro giorni tra musica, mostre, incontri e djset​

Attualità
Taranto mercoledì 06 giugno 2018
di La Redazione
L'edizione di Bari del Medimex
L'edizione di Bari del Medimex © n.c.

Partita giorni fa la macchina del “Medimex 2018” con una serie di iniziative che hanno creato - se possibile - ancora più attesa tra gli amanti della musica in tutte le sue diverse sfaccettature, è iniziato il conto alla rovescia per l’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, in programma dal 7 al 10 giugno.

Ieri mattina, al MarTa, la presentazione del fitto cartellone di appuntamenti, un centinaio in tutto, alla presenza di Michele Emiliano (presidente Regione Puglia), Loredana Capone (assessore alle Industrie Turistiche e Culturali Regione Puglia), il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, Carmelo Grassi (presidente del “Teatro Pubblico Pugliese”), Cesare Veronico (coordinatore Puglia Sounds/Medimex), Francesco Pugliese (Ad Conad), Federico Sannella (direttore Relazioni Esterne Birra Peroni) ed Eva Degli Innocenti, direttore del Museo Archeologico Nazionale.

Saranno quattro giorni durante i quali la città sarà al centro della musica internazionale, vetrina per i musicisti e gli operatori pugliesi, pronta ad accogliere addetti ai lavori di livello ed artisti, come i Kraftwerk ed i Placebo che con la musica elettronica i primi e l’alternative rock i secondi hanno, senza ombra di dubbio, scritto alcune fra le migliori pagine della musica e che, proprio con la stessa musica, si preparano a caratterizzare l’edizione di quest’anno della manifestazione. La Rotonda, la Villa Peripato, il MarTa, il Molo Sant’Eligio, il Castello Aragonese: saranno questi luoghi suggestivi della città ad ospitare, come già annunciato, i vari appuntamenti della grande “fiera della musica”. Circa cento appuntamenti, si diceva, tra live, confronti professionali sulle opportunità del mercato mondiale, incontri per il pubblico con artisti anche italiani fra cui Diodato, Max Gazzè, Emma Marrone, Giuliano Sangiorgi, Raphael Gualazzi, Ultimo, Ghemon, Renzo Rubino.

E, ancora, un mercato internazionale del vinile delle etichette indipendenti, dj set, proiezioni, contest, showcase, presentazioni di libri, mostre e, non per ultima, l’ironia di Lercio - il sito satirico più famoso d’Italia - che al Medimex sbarca il 7, l’8 e il 9 giugno durante le pause previste fra un concerto e l’altro. Il costo del biglietto per assistere ai concerti sarà di 15 euro per una serata e 25 euro per l’abbonamento a entrambi.

Ecco, nel dettaglio, il programma dei quattro giorni dedicati all’evento:

giovedì 7 giugno sul main stage della Rotonda del Lungomare (ingresso a pagamento), di scena il dj e producer inglese Roni Size, i nuovi protagonisti della scena brasiliana Metá Metá e lo spettacolo tridimensionale dei padri della musica elettronica Kraftwerk. La serata proseguirà al Molo Sant’Eligio dove il rapper Dj Gruff incontrerà il trombonista pugliese Gianluca Petrella (a mezzanotte).

Venerdì 8 giugno, sempre sul main stage della Rotonda (ingresso a pagamento), il set di concerti prevede il giovane talento torinese Kiol, i Casino Royale e il concerto antologico dei Placebo. Alla mezzanotte ci si sposterà al Molo Sant’Eligio per il set dei Mangaboo (ingresso libero sino ad esaurimento dei posti).

Terza giornata di concerti, sabato 9 giugno, con il Raffo Fest, serata speciale a ingresso gratuito - sino ad esaurimento dei posti disponibili - promossa da Birra Raffo, main sponsor del Medimex 2018. Ad esibirsi saranno il Canzoniere Grecanico Salentino, il trio di rapper E Green, Fido Guido e Zakalicious, la nuova stella dell’hip hop, Nitro, e Daddy G dei Massive Attack. Ci saranno anche sei scatti inediti nella mostra Kurt Cobain & Il Grunge: Storia di una Rivoluzione. Fotografie di Michael Lavine e Charles Peterson, in programma dall’8 giugno al 1° luglio al MarTa (via Cavour, 10).

La mostra, a cura di ONO arte contemporanea, comprende 38 immagini di Peterson sulla nascita dei Nirvana, i concerti live e la scena Grunge e 40 scatti di Lavine estratti da servizi posati e immagini per le riviste. Gli “Incontri d’autore” si apriranno giovedì 7 giugno con Diodato e i fotografi Michel Lavine e Charles Peterson e proseguiranno venerdì 8 con Max Gazzè, Emma Marrone, Giuliano Sangiorgi, Raphael Gualazzi e Ultimo, sabato 9 con Ghemon, Renzo Rubino, il batterista dei Sex Pistols, Paul Cook e Mirkoeilcane, per concludersi domenica 10 con il rapper Nitro.

Ricca la sezione professional, con esperti del mercato mondiale della musica in cui artisti e operatori potranno incontrare, al Circolo Ufficiali della Marina Militare, direttori di festival, responsabili di agenzie, etichette discografiche e stakeholder internazionali. Fitto il calendario di panel, workshop e keynote, realizzato in collaborazione con Rockol Biz Events e numerosi i Face to Face(s), attività di networking con operatori delle scene world, jazz, indie, pop, rock provenienti da tutto il mondo. Tornano le scuole di formazione Puglia Sounds Musicarium e Songwriting Camp, la prima dedicata a temi trasversali e significativi delle professioni del settore, la seconda pensata per apprendere e perfezionare le diverse discipline della musica, da come seguire le reference musicali alla ricerca del giusto brano per il giusto interprete. Inoltre, quest’anno si aggiunge Musicarium Advanced, spazio interamente riservato ai professionisti con lezioni avanzate tenute da personalità di assoluto rilievo internazionale.

Al Medimex ci sarà anche una vetrina per i musicisti e gli operatori pugliesi, con gli showcase in programma l’8 e 9 giugno al Molo Sant’Eligio aperti al pubblico e rivolti agli addetti internazionali del settore. Per tutta la durata del Medimex sarà allestito nella Villa Peripato il Medimex Music Market organizzato da PopUp The Sunday, CoolClub, Display Agency, Discipline, No-de e Fiera del Disco Sud Italia, uno spazio riservato al mondo delle etichette indipendenti e a quello dei collezionisti di musica per una grande fiera con espositori provenienti da tutta Italia ed Europa e un fitto programma di live, dj set, conferenze con ospiti internazionali, brunch e aperitivi musicali e laboratori dedicati ai più piccoli.

Sono previsti anche omaggi cinematografici al mondo del grunge. Il programma include, ancora, la presentazione di tre libri che raccontano altrettanti momenti della storia del rock, l’8, il 9 e il 10 giugno nella Villa Peripato. L’evento ospita, inoltre, l’installazione site specific Learning How to See in the Dark pensata da Arthur Duff per il Castello Aragonese.

Lascia il tuo commento
commenti