Rifiuti

​La grande monnezza va verso la Puglia​

Contatti Zingaretti-Emiliano. Taranto è in “pole”

Cronaca
Taranto mercoledì 16 maggio 2018
di La Redazione
Una discarica - archivio
Una discarica - archivio © n.c.

Trecento tonnellate di rifiuti al giorno per sei mesi.

La monnezza romana potrebbe approdare in Puglia - dove la provincia di Taranto ospita diverse discarica, come noto - che ancora una volta potrebbe ‘ospitare’ rifiuti altrui. Contatti sono in corso tra il presidente della Regione Lazio, Zingaretti, ed il suo omologo pugliese, Michele Emiliano. «È assurdo pensare di accogliere rifiuti da altre regioni quando in Puglia si è fatto poco o nulla per chiudere il ciclo dei rifiuti. La strategia rifiuti zero decantata da Emiliano nella campagna elettorale del 2015 non è stata mai attuata ed è tutto fermo dall’inizio della legislatura» dicono gli otto consiglieri regionali del M5S Puglia Rosa Barone, Gianluca Bozzetti, Cristian Casili, Mario Conca, Grazia Di Bari, Marco Galante, Antonella Laricchia e Antonio Trevisi.

«Ci sono impianti privati molto grandi che vanno al di là della capacità dei singoli comuni, mentre bisogna cercare di dare ordine e costruire impianti pubblici di piccola taglia che soddisfino i fabbisogni delle amministrazioni comunali. Manca una ricognizione della situazione e dobbiamo ancora una volta sottolineare l’inerzia della Regione che non fa partire l’impiantistica pubblica. Da qui in poi bisogna cercare di fare ordine e colmare il vuoto impiantistico che consentirebbe di calmierare i costi della differenziata». Il consigliere regionale Francesco Ventola dice che «l’arrivo e lo smaltimento in Puglia di rifiuti urbani provenienti da Roma/Lazio non può essere lasciato alle indiscrezioni giornalistiche che suscitano polemiche e perplessità.

Per questo motivo ho immediatamente rivolto al presidente della Commissione Ambiente la richiesta urgente di convocare al più presto il presidente della Regione, Emiliano, in quando detentore della delega sul tema, e il commissario dell’Agenzia regionale sui Rifiuti, Ager. Una piccola annotazione: non è la prima volta che, nel settore rifiuti, apprendiamo le notizie da indiscrezioni di stampa, che ringraziamo per il servizio svolto, ma ci mettono di fronte a un modo di operare degli addetti del settore che non ci sembra molto corretto nei confronti delle Istituzioni che noi consiglieri regionali rappresentiamo».

Per Giannicola De Leonardis «il mancato completamento del ciclo dei rifiuti era e rimane una delle principali criticità ed emergenze della Puglia, non adeguatamente affrontata dalle precedenti e dall’attuale giunta regionale. Per questo, sono stupito della richiesta pervenuta dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti di smaltire proprio nella nostra regione i rifiuti eccedenti della Capitale, e della trattativa che sarebbe in corso, della quale il consiglio regionale è tenuto all’oscuro». «Forse Emiliano dovrebbe spiegare al Consiglio prima, e ai pugliesi dopo, cosa intende fare delle tonnellate di rifiuti che la Regione Lazio vorrebbe impacchettare e spedire in Puglia» dice Napoleone Cera.

No grazie», così risponde il vicepresidente del Consiglio regionale pugliese, Peppino Longo alla possibile iniziativa dell’Ama di Roma che «avrebbe chiesto alla Regione Lazio di attivare un accordo temporaneo con la Puglia per il trattamento delle eccedenze dei rifiuti cittadini». «Comprendo che in materia diventi a volte necessario quel principio di solidarietà transregionale, ma la materia deve essere gestita con buonsenso e senza ritenere il Sud Italia, e nel caso la Puglia, come terra periferica di un nuovo impero che vorrebbe farne una discarica».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Fra ha scritto il 16 maggio 2018 alle 20:57 :

    Emiliano parla di decarbonizzazione dell’ilva Citando e mettendo in mezzo persino il Papa,che non capisce nulla a proposito ,adesso prende accordi con la Regione Lazio di poter smaltire i propri rifiuti in Puglia e in specifica a Taranto che,proprio l’altro Giorno vinceva il bollino nero per la gestione rifiuti ,complimenti emili!!! Rispondi a Fra